TECNICHE DI FECONDAZIONE
terapia per l'anovulazione
stimolazione ovarica
inseminazione intrauterina
terapia chirurgica
fivet
icsi
tese

Terapia chirurgica

Quando si fa:
Quando nella tuba vi è un ostacolo di tipo "meccanico " all'incontro tra gli spermatozoi e l'ovocita. La tuba non deve essere troppo danneggiata e l'età della donna non elevata (in genere al di sotto dei 35 anni). 

Perché si fa:
L'incontro tra spermatozoi ed ovocita può essere ostacolato da tube chiuse completamente od in parte. Possono essere presenti aderenze (tessuto fibroso che si forma tra un organo ed un altro) che allontanano l'ovaio o lo ricoprono. Precedenti infezioni o interventi possono provocare questo tipo di danni. Anche l'endometriosi può determinare lesioni simili. L'intervento chirurgico serve a rimuovere proprio questi ostacoli.

Come si fa:
Con strumenti di vario tipo bisogna cercare di tagliare ed eliminare delicatamente le aderenze. Le tube che il ginecologo trova chiuse vengono riaperte dolcemente mediante apparecchiature appositamente studiate ed a volte sofisticate come il laser. Lesioni come quelle dell'endometriosi specialmente più vicine alle tube o a livello delle ovaie vengono "bruciate" in modo preciso. In genere questi interventi vengono effettuati con l'uso della laparoscopia .

I risultati
Sono legati alla gravità della lesione tubarica. Durante l'intervento deve essere preservata l'integrità della delicata parete interna delle tube. 
Nei casi favorevoli ed in mani esperte la percentuale di gravidanza con la chirurgia tubarica può essere compresa tra il 12 % ed il 36 %. 

I rischi:
Sono in sostanza quelli relativi a qualunque intervento chirurgico.

Impegno richiesto alla coppia:
L'impegno per la donna che subisce questo intervento chirurgico è notevole.

<< indietro

>> avanti

Indirizzo: via Eroi di Rodi, 214 - 00128 Roma
Telefono: 06 8415269
E-mail: biofertility@riproduzione.org
P.IVA: 05470161000
Pagina aggiornata al 14/01/2008

email home page