TECNICHE DI FECONDAZIONE
terapia per l'anovulazione
stimolazione ovarica
inseminazione intrauterina
terapia chirurgica
fivet
icsi
tese

Inseminazione intrauterina

E' il tipo più utilizzato di inseminazione. 

Quando si fa:
nei casi di:
infertilità cervicale (anche di tipo immunologico spesso definita "incompatibilità di coppia")
infertilità inspiegata
infertilità andrologica lieve

Perché si fa:
Per selezionare gli spermatozoi migliori e avvicinarli il più possibile al luogo naturale della fecondazione (la tuba) superando eventuali ostacoli a livello del collo uterino( o cervice )

Come si fa
Generalmente si esegue prima una stimolazione ovarica. Quando la crescita follicolare appare soddisfacente, il medico induce l'ovulazione mediante la somministrazione di un farmaco (HCG). Circa due ore prima del momento scelto per l'inseminazione si richiede all'uomo di fornire un campione di liquido seminale. Si procede al trattamento di preparazione del seme in laboratorio, definito 'separazione e capacitazione' degli spermatozoi, volto a selezionare quelli dotati di maggior vitalità e ad eliminare germi e detriti. Il seme così preparato viene caricato in un tubicino di plastica (catetere) ed introdotto in cavità uterina semplicemente, senza fastidi per la paziente che dopo circa 30 minuti puo' tornare a casa

I risultati:
Le percentuali di gravidanze sono variabili dal 17% al 29% anche in relazione alla causa di infertilità. 

I rischi:
Raramente iperstimolazione, gravidanze gemellari

Impegno richiesto alla coppia:
Moderato

<< indietro

>> avanti

Indirizzo: via Eroi di Rodi, 214 - 00128 Roma
Telefono: 06 8415269
E-mail: biofertility@riproduzione.org
P.IVA: 05470161000
Pagina aggiornata al 14/01/2008

email home page